· 

Neapolis, bianca cittadina del Peloponneso, dominata dal mare

Neapolis è una cittadina di circa 2000 abitanti sulla costa interna della Laconia orientale, la punta estrema del Peloponneso.

Si presenta come una piccola cittadina in riva al mare, con basse abitazioni intonacate di bianco e il suggestivo porticciolo dove si può fare una passeggiata e sedersi ad ammirare il dondolio delle piccole barche dei pescatori ferme lungo il molo. Le confuse strade del centro sono un viaggio nel tempo verso una Grecia più antica e autentica rispetto alle grandi città più famose del continente e offrono la possibilità di gustare prelibati piatti di pesce freschissimo, grazie ai numerosi ristoranti che si riferiscono direttamente dai piccoli pescatori locali.

Per noi dell'isola di Elafonissos è importante il giovedì mattina, perché si svolge il mercato, dentro ad un letto di un fiume che d'inverno contiene l'acqua delle grandi piogge trascinandola al mare, contadini ed allevatori della zona si danno appuntamento per vendere il loro raccolto, tra miele, frutta secca, olive, fiori, basilico fresco che profuma di menta, origano, sacchi di legumi e vestiti usati un’esplosione di colori, l’aroma di frutta e verdura, le grida dei produttori, il chiacchiericcio degli anziani che spettegolano sui fatti della settimana, d'altronde tutto mondo è paese e la visione delle bancarelle di legno cariche della raccolta del giorno.

I loro volti sono sempre gli stessi, le loro mani da gran artisti della terra raccontano storie ed ovviamente io, naturalmente portata al fascino del mercato contadino, ogni giovedì non posso mancare.

A poca distanza dal porto di Neapolis ,dove si può traghettare per la splendida isola di Kithirasi, può visitare una interessante realtà museale: il Museo del mare, che raccoglie numerosi oggetti che raccontano in modo molto chiaro il rapporto simbiotico tra la città e le acque dell’Egeo che la bagnano; inoltre nelle sue sale si possono scoprire le storie dei numerosi relitti di navi che nel corso dei secoli sono naufragate e sono state affondate nel corso di aspre battaglie nella baia davanti la città.

Tra i monumenti più interessanti del centro si può visitare la bella chiesa di Agia Triada, costruita su una piccola collina che permette di avere una splendida vista su tutta la baia di Vatika e si può ammirare la statua del marinaio sul molo principale del porto.

Un’attrazione da non perdere rimanendo nel centro è il Museo archeologico, che raccoglie una ricchissima collezione di reperti da tutta l’area circostante e permette di apprezzare in prima persona il grado di sviluppo che queste città della Laconia avevano raggiunto in età classica. Il museo è stato recentemente riallestito e oggi è uno dei fiori all’occhiello della municipalità di Malvasia, ricoprendo anche il ruolo di polo didattico per tutte le scuole della regione.

A pochi chilometri dal centro si può visitare lo spettacolare castello di Agia Paraskevi, una fortezza bizantina che nel corso dei secoli è stata conquistata dai franchi e dagli ottomani, e sebbene oggi sia parzialmente danneggiato è ancora possibile salire alla base delle sue possenti torri e ammirare lo spettacolare paesaggio che si estende fino al mare. Il castello è anche il luogo perfetto dove scattare qualche fotografia di grande impatto poiché le rovine, gli archi gotici e le sale vuote popolate dall’edera sono davvero ricchi di suggestione e incanto. 

 

Avendo la possibilità di spostarsi poco più lontano si può visitare uno dei luoghi più magici e spettacolari della regione, la foresta pietrificata di Agia Marina. Questa realtà unica nel suo genere è il risultato di un rarissimo fenomeno geologico che porta alla fossilizzazione della paleoflora risalente a milioni di anni fa, quando il Mediterraneo non esisteva ancora e il territorio dell’attuale Grecia era coperto da una enorme foresta primordiale.

Oggi questo geoparco offre la possibilità di vedere da vicino i resti fossili della foresta preistorica, dove a poca distanza da un mare di rara bellezza si possono riconoscere le forme dei tronchi e dei rami di antichissimi alberi pietrificati. Il sito del geoparco si trova a circa 14 chilometri dal centro di Neapolis ed è facilmente raggiungibile seguendo le indicazioni verso sud in direzione Agia Marina.

Per gli amanti del mare e delle spiagge sabbiose

Chi preferisce le camminate e le escursioni può trovare la fitta rete di sentieri che si inerpicano per le spettacolari colline attorno a Neapolis, facilmente riconoscibili grazie alla nuova segnaletica e alle mappe disponibili in buona parte del territorio. 

Avete voglia di Paradiso?

Quello lo troverete solo da noi, venite a trovarci...

Tornate verso Punta ed imbarcatevi per l'isola di Elafonissos, spiagge bianche ed acqua incredibilmente cristallina vi risaneranno dalle vostre escursioni.

La Fra

Scrivi commento

Commenti: 0