Epidauro

« A Epidauro, nella quiete, nella grande pace che scese su di me, udii batter il cuore del mondo. »

Se siete diretti ad Elafonissos, 

arrivando da Patrasso o da Atene, merita una sosta Epidauro.

Il Teatro di Epidauro, situato nella Mitica Regione del Peloponneso, sorge in un’area dal contesto naturale unico caratterizzata da clima mite ed abbondanti sorgenti naturali. Il paesaggio sembra essersi fermato a 2400 anni fa, all’epoca della costruzione del teatro. L’aria salubre che si respira indusse i Greci a stabilire qui un rinomatissimo luogo di cura consacrato ad Asceplio o Esculapio, figlio di Apollo e della ninfa Coronide, capace di guarire ogni male grazie ai segreti delle erbe selvatiche..Il teatro è uno dei più grandi esempi di architettura greca, risalente al 340 a.C, incastonato in una collina, è un esempio di acustica perfetta, una fantastica amplificazione naturale permette ancora oggi di sentire perfettamente in ogni punto delle scalinate, suoni provenienti dal centro.

La straordinarietà sta anche nelle proporzioni che appartengono alla “proporzione divina” sequenza fibonacci.